I limiti di perdita devono essere osservati da ogni trader - FTMO
thumbnail
Successful Traders Stories

I limiti di perdita devono essere osservati da ogni trader

Le regole sul limite massimo di perdita sono per noi molto più importanti dell'alto rendimento, perché ci danno un quadro della capacità del cliente di gestire il rischio. Anche chi è in grado di ottenere rendimenti superiori alla media deve fare attenzione a seguirle. I due FTMO Trader di oggi ne sono la prova.

Anche se un cliente riesce a ottenere un rendimento molto interessante, un solo errore può costargli il conto e, nel peggiore dei casi, l'intero guadagno. Il cliente non deve nemmeno eseguire posizioni molto grandi e può operare con costanza. La regola "Maximum Daily Loss" può sembrare rigida per alcuni trader, ma ha senso. I clienti FTMO della serie di oggi sui trader di successo si sono avvicinati pericolosamente a questo limite, ma alla fine sono riusciti a evitare inutili perdite sul conto e a ottenere un ottimo rendimento.

La curva del nostro primo trader è un po' "ossuta", ma il rendimento complessivo è ben al di sopra della media. Anche se ci sono stati periodi con drawdown più lunghi e pronunciati, è rimasto in attivo praticamente per tutto il periodo di trading. Il bonus è quindi l'ottima costanza del trader.

Il profitto di 52.222 dollari è davvero impressionante. Non tutti possono guadagnare il 50% in due settimane, quindi tanto di cappello al trader. L'unico problema minore è lo scarto molto ravvicinato del limite massimo di perdita giornaliera (-4,93%), che ha minacciato il trader due volte, una all'inizio e una prima della fine del periodo di trading. Fortunatamente, il trader è stato in grado di riprendersi da queste situazioni di perdita e, in entrambi i casi, ha compensato le perdite con successive operazioni redditizie.

Durante i dieci giorni di trading, il trader ha aperto 127 posizioni con una dimensione totale di 686 lotti. Ciò significa una media di quasi 5,5 lotti per posizione, che non è molto se si considera la dimensione del suo conto. Anche se il trader era solito aprire posizioni multiple, per cui la posizione più grande era di circa 15 lotti, anche questo non è un problema serio per le dimensioni del conto. Il RRR medio (1,73) e l'elevato tasso di successo (63,78%) sottolineano la corretta impostazione del rischio e della gestione del capitale.

Dal diario emerge chiaramente che si tratta di un tipico trader intraday che non mantiene le operazioni durante la notte e l'operazione più lunga è durata 9,5 ore. Insieme alle aperture multiple di posizioni, il trader ha aperto più di 12,5 posizioni al giorno, quindi è un trader piuttosto attivo. È interessante notare che il trader imposta il Take Profit molto più spesso dello Stop Loss. Questo non è un buon modo di gestire il rischio, anche se si tratta di un trader che probabilmente non lascia la piattaforma di trading "incustodita".

Alcune operazioni in cui il trader chiude una posizione solo per riaprire la stessa posizione sullo stesso strumento e nella giusta direzione pochi secondi dopo sono un po' incomprensibili. Forse la sua intenzione era quella di "bloccare" almeno un po' di rendimento, ma questo può essere fatto in altri modi che non comportino il pagamento di inutili commissioni extra.

Un'altra critica può essere l'apertura di posizioni in perdita, che è piuttosto popolare tra i trader. In un caso, questo approccio è stato addirittura la causa di perdite inutili, che hanno portato al già citato approccio ai limiti massimi di perdita giornaliera. Anche per questo motivo, nella maggior parte dei casi, non raccomandiamo questo approccio ai nostri trader.

Il trader predilige chiaramente lo strumento più popolare tra i clienti FTMO, ovvero l'oro (XAUUSD). A causa della tendenza al ribasso relativamente forte dell'oro, prevalgono le posizioni di vendita, che alla fine hanno portato il trader a un grande successo. Nel primo giorno di trading, il trader ha tentato una posizione sull'indice US100. -cash, ma il fallimento lo ha probabilmente scoraggiato dal proseguire il trading su questo strumento.

Anche il secondo trader ha dovuto affrontare una perdita significativa proprio all'inizio del periodo di trading, ma è riuscito a gestirla con successo. Anche la sua curva di bilancio non è ideale a prima vista, ma grazie al suo approccio coerente è riuscito a ottenere un profitto molto interessante.

Anche il profitto di 18.025 dollari è molto buono per un conto di 100.000 dollari e il trader ha avuto bisogno di un giorno di trading in meno rispetto al primo caso. Anche in questo caso, il limite di perdita massima giornaliera ha rischiato di essere infranto (-4,90%), ma poi il trader si è occupato delle sue posizioni e i giorni di trading successivi si sono conclusi in verde. Si può dire che questa particolare operazione gli ha fatto capire che rischiare il 4% su un'operazione non è una buona idea.

Il trader ha aperto 26 posizioni per un totale di 220 lotti in nove giorni di trading, ovvero meno di 8,5 lotti per posizione. Dato che il trader non apre posizioni multiple, questa dimensione va bene per un conto di 100.000 dollari. Un RRR medio di circa 1 (1,09) non è eccezionale, ma insieme a un'alta percentuale di successo (69,23%) può portare a risultati molto buoni.

Anche in questo caso, si tratta di un trader intraday che mantiene le operazioni per un periodo di tempo ancora più breve rispetto al nostro primo trader. Tuttavia, il suo numero totale e medio di operazioni al giorno è molto più basso. Tra gli aspetti positivi, apprezziamo lo sforzo di impostare degli Stop Loss sulla maggior parte delle posizioni e il fatto che le perdite non abbiano mai superato il 2% del conto (ad eccezione del primo giorno). L'approccio attivo è evidente anche dal fatto che il trader spesso apre posizioni opposte subito dopo aver chiuso un'operazione perdente, il che può far pensare a un revenge trading, e alcune posizioni possono essere state chiuse in anticipo con piccoli profitti.

Il diario mostra chiaramente che le operazioni in cui è stato impostato il Take Profit hanno chiuso la posizione in profitto, ma abbastanza lontano dal valore del TP. Da un lato, si può dire che il fine giustifica i mezzi, quindi l'importante è il profitto complessivo. Dall'altro lato, potrebbe essere indicativo dell'impazienza del trader che semplicemente non è disposto ad aspettare un profitto e preferisce chiudere le posizioni con un profitto inferiore a quello previsto. Tuttavia, non conoscendo l'esatta strategia del trader, non possiamo valutare o criticare con precisione questo aspetto.

Anche questo trader si è concentrato principalmente sull'oro (XAUUSD), ma nel suo caso hanno prevalso le posizioni buy. Guadagnare con le posizioni buy quando metà del periodo di trading è caratterizzato da un forte ribasso è un'impresa non da poco. Il trader è stato piuttosto rigido sulle dimensioni delle posizioni, il che ha certamente facilitato il suo ingresso nel mercato. L'arco di tempo in cui ha operato ci spiega perché il numero delle sue posizioni è molto inferiore a quello del primo trader.

L'esempio dei due trader di successo di oggi dimostra che un trader non ha bisogno di aprire posizioni inutilmente grandi o di assumere rischi inutili a prima vista, e può comunque avvicinarsi pericolosamente ai limiti di perdita massima giornaliera. Tenetelo a mente quando aprite le vostre operazioni. Fate trading in sicurezza!

A proposito di FTMO

FTMO ha sviluppato un Processo di Valutazione in 2 fasi per trovare trader esperti. Una volta completato con successo, si può ottenere un FTMO Account con un saldo fino a $200,000. Come funziona?