Non serve la perfezione per fare trading in modo redditizio - FTMO
thumbnail
La Psicologia nel trading

Non serve la perfezione per fare trading in modo redditizio

I trader Forex a volte pensano di dover rendere perfetta la loro strategia, le entrate e le uscite, altrimenti non potranno essere redditizi nel lungo periodo. Tuttavia, l'incessante ricerca della perfezione ha spesso l'effetto opposto.

Il fatto che la maggior parte dei trader principianti voglia trovare il proprio Santo Graal nel forex, che garantirà una redditività del 100%, è stato menzionato più volte nei nostri articoli. Che non esista una cosa del genere è una verità nota. Tuttavia, il problema di alcuni trader è che stanno ancora cercando di trovare la strategia perfetta che generi le operazioni più redditizie possibili. In breve, cercano la perfezione a tutti i costi, senza rendersi conto che ciò costa loro denaro.

La perfezione è nemica del bene

Un famoso aforisma dice che "la perfezione è nemica del bene". In parole povere, questo significa che la ricerca della perfezione può essere inutile perché la perfezione non esiste. Cercare la soluzione perfetta porta solo al fallimento e aggrapparsi alla perfezione ci impedisce di migliorare.

Questo vale per tutto, anche per il trading. L'ambiente del trading è indubbiamente molto specifico e i trader spesso pensano di dover affinare la propria strategia fino a raggiungere una perfezione che consenta loro di operare senza emozioni e di ottenere rendimenti regolari. In realtà, però, non esiste un approccio perfetto ai mercati. Non si potrà mai temporizzare le proprie operazioni in modo da ottenere l'entrata e l'uscita perfette.

Bisogna abituarsi all'opposto, cioè a un numero maggiore di operazioni perdenti rispetto a quelle redditizie. O, in breve, diminuire il proprio RRR e accettare profitti inferiori per non doversi preoccupare di un gran numero di operazioni perdenti.

Non sovra-ottimizzare

Per alcuni trader, la ricerca della perfezione e la messa a punto della strategia possono portare all'impossibilità di aprire operazioni. In breve, la loro strategia è talmente sovra-ottimizzata da non essere in grado di fornire al trader segnali sufficienti per entrare nel mercato. Certo, la moderazione è benvenuta sui mercati, ma quando la limitazione del numero di operazioni deriva da un trader che cerca semplicemente di essere troppo perfetto, è più probabile che si tratti di un errore. E quando un trader guarda a quanti segnali "imperfetti" avrebbe potuto trasformare in profitti, questo può influenzarlo psicologicamente in modo molto negativo.

Il problema sorge anche quando un trader ha una strategia testata che funziona, ma una serie di operazioni perdenti lo fa dubitare. Inizia ad armeggiare con la strategia, a modificarla e a migliorarla fino a renderla inutilizzabile. Eppure basterebbe accettare qualche operazione perdente, oppure abbassare le proprie aspettative di profitto e realizzare tranquillamente profitti minori.

Dalla perfezione alla paralisi

Un caso ancora peggiore di ricerca della perfezione è quello in cui il trader non riesce a gestirla mentalmente. Il trader ha imparato tutte le regole, seguire la gestione del rischio non è un problema per lui, ma non riesce a entrare in un'operazione perché le sue ultime operazioni sono accidentalmente fallite. Non si trattava di operazioni sbagliate, ma di eventi improvvisi sui mercati che hanno fatto sì che buoni segnali finissero in stop loss. La ricerca della perfezione porta semplicemente a un'inutile mancanza di fiducia nelle proprie capacità.

E ancora una volta dobbiamo ricordare che non è necessario essere un trader che opera a tutti i costi e che l'overtrading non è mai un approccio che approviamo. Ma non fare trading perché non si è perfetti non è la soluzione al problema.

La media come base per la redditività a lungo termine

In realtà, è sufficiente essere nella media. Sarà sufficiente avere successo in 5-6 operazioni su dieci o avere un RRR leggermente superiore a 1:1 a favore dei profitti. Sarà abbastanza per fare una o due operazioni al giorno (se si opera intraday), o solo un paio di operazioni alla settimana (se si è disposti a mantenere le operazioni durante la notte). Quando si vuole essere perfetti, si considera ogni operazione perdente come una perdita personale, aggiungendo stress inutile. Quando si abbandona la ricerca della perfezione, si inizia a trattare le operazioni perdenti come un "allenamento", un'opportunità per imparare. Alla fine, si entrerà nelle operazioni con una mente molto più equilibrata e si rimarrà piacevolmente sorpresi dall'aumento del successo e dei profitti.

Accettare che non è necessario essere perfetti contribuirà a rendere più felici ed equilibrati, sia nel trading che in altri aspetti della vita. Se pensiamo a questo aspetto come ai voti a scuola, non è necessario prendere un voto perfetto, basta essere bravi. Ed essere bravi nel forex è fantastico, non è vero? Fai trading in sicurezza!

A proposito di FTMO

FTMO ha sviluppato un Processo di Valutazione in 2 fasi per trovare trader esperti. Una volta completato con successo, si può ottenere un FTMO Account con un saldo fino a $200,000. Come funziona?